giovedì 24 novembre 2011

Ieri sera siamo andati a Zoccolette




Ieri sera due milanesi/monzesi
sono andati a Zoccolette in quel di Roma
E' stata una bella esperienza, bisogna lo confessi
E penso che la ripeterò

In una Roma appena fresca
una serata morbida
e piena di sapori




Se non stalkerassi il cibo
scattandogli continuamente addosso
forse sarebbe più contento...
ma si sa, non possiamo accontentare tutti,
quindi, iniziamo dal palato

All'inizio è comparsa l'acqua, vestita di una bottiglia molto chic


L'ambiente di questo ristorante in via delle Zoccolette, è vario, con mobili di design vintage, ogni angolo è diverso, penso che tornandoci anche più volte, si potrebbe scegliere il tavolo più adatto all'umore della serata.




Inoltre, se andate con qualcuno di noioso, ci sono un sacco di oggetti,
di mobili, di bottiglie dal design vintage con cui distrarsi

Il mio compagno di merende era più interessante del contorno
per cui non ho fatto il censimento dei soprammobili
però tenetelo presente nel caso, come plus




Le scelte del compagno di merende


Raviolo cinese ripieno di coda alla vaccinara e   salsa al cacao
manzo Tenuta dell'Argento Civitavecchia, cacao Trappisti Frattocchie. (foto non scattata)

Kebab di coniglio porchettato con misticanza, cipollotto e le sue salse
coniglio e carne di maiale Urbani Scandriglia, verdure Giobbi Ariccia, yogurt Faraoni Sutri.
















moi

Fonduta di Fiocco della Tuscia con farro e puntarelle saltate
Fiocco della Tuscia F.lli Chiodetti Civita Castellana, farro De Acutis Steccato puntarelle Giobbi Ariccia.




&

Hamburger di seppia, bieta rossa e maionese nera
seppia zona fao 37, maionese con uova Urbani Scandriglia, bieta rossa Giobbi Ariccia.












Vino e grappa li ho lasciati in pace, nel senso che non li ho fotografati -__-
Le materie prime dei piatti erano davvero di primissima qualità, e tutto in questo ristorante è a km 0
Se siete a Roma e vi va di provarlo, lo trovate qui
Stasera si torna a casa, e un po' mi dispiace


Buon 'quasi venerdì', Amici...
(ph. Moi-même)

14 commenti:

  1. L'acqua naturalmente naturale merita davvero!

    RispondiElimina
  2. Ruben... a km 0... che sia del Tevere?
    -.-'

    RispondiElimina
  3. Speriamo no NaV, altrimenti questo sarà il tuo epitaffio! :-)

    RispondiElimina
  4. Bella... noi dobbiamo parlare. Troppe cose non seppi!!! Tipo la mano penzolante del compagno di merende fotografata. Mah!! ;))

    RispondiElimina
  5. @bis, una bellissima mano, vero? :)

    RispondiElimina
  6. se posso, bella mano davvero! :)
    io sono fissata con le mani degli uomini
    ...
    ...
    bei posti dove far le merende :)

    RispondiElimina
  7. mhmmmm ci piace quella mano intravista, chissà il resto! Roma merita eheeee!!! Bel reportage godereccio, il trionfo dei sensi!!!

    RispondiElimina
  8. mi sono messa a scriverti per dirti appunto quanto sia bella quella mano, ma vedo che non sono certo l'unica ad averlo notato!
    quasi più interessante delle puntarelle!

    pa

    RispondiElimina
  9. Allora è vero che ti piace fotografare il cibo? Anche se quella manina lì non è niente male! :-)
    La prossima volta ci vengo pure io a Zoccolette, questa la conosco e ti ci posso portare "meco", a costo di imparare a memoria lo stradario! :-)
    Ciao ragazzina! :-)

    RispondiElimina
  10. Ps: e comunque hai visto che le puntarelle son cotte? Ma almeno erano buone? :-)

    RispondiElimina
  11. Hai gusto, ma già lo sapevo. Nelle foto, nella scelta dei piatti, del locale, delle... mani!

    Gite a Roma sospette :-DDD

    RispondiElimina
  12. Quindi, se in questo locale ci vado con qualcuno che magari non è noioso, ma che per contro mi fa inalberare, tutti quegli oggetti così deliziosi posso anche (ri)utilizzarli? Come, armi ad esempio? Baci

    RispondiElimina
  13. Ultimamente ti dondoli tra zoccolette e orgasmi culinari :)

    RispondiElimina
  14. ...io adoro roma, bisogna che lo confessi!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails